Probabilmente qualcuno si chiederà il perché di queste pagine in un contesto caratterizzato da temi prettamente professionali. Ma non é difficile capire che ogni scelta, azione, prodotto concreto di una qualsivoglia attività, sono fortemente condizionati da innumerevoli fattori generati dalla stessa esistenza. In special modo un insegnante dovrebbe mettere al primo posto nei suoi programmi l'attenzione per l'aspetto umano del suo difficilissimo lavoro. Più semplicemente, si sente il bisogno di allargare il proprio pensiero cercando un punto d' osservazione meno angusto da dove poter osservare ciò che si fa per meglio capire se stessi e il perché delle cose. Questi "appunti" sono una testimonianza di questo bisogno: molte dichiarazioni potranno apparire bizzarre o addirittura sconcertanti. Eppure esse sono alla base di un modo di percepire il senso della vita, in questo caso con espressioni "artistiche" i cui valori autentici vanno ben al di là dei concetti comunemente acquisiti nella memoria storica del nostro tempo.