Il lavoro è stato realizzato con la tecnica di animazione tradizionale, su tavolo luminoso, digitalizzando in seguito i disegni e creando il video vettoriale (SWF) che offre la miglior resa in termini di nitidezza, con notevolissimo risparmio di dati elettronici.
L'audio si compone di suoni creati all'uopo con appositi softwares in formato MID e di effetti sonori di libero uso.


Attendere caricamento (3,5 MB)

Per rivedere: tasto destro> riproduci

sCONCERTO, Casini dirige la Banda...

 

Da più di ottocento anni la chiesa cattolica ha fatto credere ai suoi fedeli che senza il sacramento del BATTESIMO non era possibile essere accettati in Paradiso. Di conseguenza, tutti coloro che erano nati prima della venuta di Gesù Cristo, e quindi non erano battezzati nel Suo nome, alla loro morte potevano accedere soltanto ad un luogo chiamato LIMBO dove avrebbero trascorso l'eternità in una condizione di "vita sospesa", senza dolore ma anche senza mai poter vedere Dio a causa del "peccato originale" non cancellato, appunto, dal battesimo. Sant'Agostino, un "padre" della chiesa molto celebrato, avrebbe voluto quelle anime addirittura all'inferno. E papa S. Pio X (1903-1954) inserì il Limbo nel Catechismo, minacciando di anatema colui che avesse messo in dubbio la sua esistenza. Alla faccia della cosiddetta infallibilità del papa, Ratzinger ha recentemente spedito il Limbo nel dimenticatoio una volta per tutte togliendolo dall'insegnamento cattolico. Così, dall'oggi al domani, le anime che lo abitavano da secoli, sono state sfrattate di brutto! La cosa mi ha sommamente divertito, tra le altre favole che la religione ammannisce a tutto spiano ai "credenti", facendomi immaginare una situazione da "cartone animato" che ho realizzato tra lazzi e sberleffi. Perfino Dante Alighieri che ha scritto del Limbo nella sua Divina Commedia, avrebbe volentieri sbattuto il suo libro in testa al papa che persegue l'atteggiamento tipico dei capi religiosi di ogni fede, sicuri di poterla fare franca grazie alla sconcertante indifferenza, per non usare altri termini molto più pertinenti ed espliciti ma poco educati, di quello che si autodefinisce "popolo di Dio"... www.stelviosciuto.it/religione.htm

For more than eight hundred years the catholic church has made its faithful believe that without the sacrament of Baptism was not possible to be accepted in Paradise. Consequently, all those who were born before the coming of Jesus Christ, and therefore were not baptized in his name, their death could only access to a place called LIMBO where they spent eternity in a state of "suspended life," without pain but also without ever being able to see God because of "original sin" not deleted, of course, by baptism. St. Augustine, a "father" of the church celebrated much, he wanted even those souls to hell. And Pope St. Pius X (1903-1954) included in the Catechism's Limbo, threatening anathema to the one who had put in doubt its existence. In the face of the so-called infallibility of the pope, Ratzinger has recently shipped Limbo into oblivion once and for all removing it from teaching catholic. Thus, from one day to tomorrow, souls who lived there for centuries, were evicted bad! The thing I was supremely enjoyed, in other tales that religion prepare incessantly for "believers", making me imagine a "animated cartoon" situation I made between jokes and grimaces. Even Dante Alighieri who wrote of Limbo in his Divine Comedy, would gladly beaten his book in the head pope who has the typical attitude of religious leaders of all faiths, make sure to can frankly thanks to disconcerting indifference, not to use other much more relevant and explicit but little educated, calling itself the "people of God" ... www.stelviosciuto.it/religione.htm



Conosci l'Autore
CRUX
 

Autore: Stelvio Sciuto,
Scandicci (Firenze)