Il 12 marzo 2001, nella sede del Palazzo del Governo, alla presenza del Prefetto Achille Serra, del suo vice Lucchetti, del Provveditore agli Studi e di un collaboratore del Presidente della Repubblica che Lo rappresentava, alcuni alunni della Sezione di Grafica pubblicitaria accompagnati dai proff. Luca Carini e Stelvio Sciuto e dalla preside Maria Anna Franceschini, hanno ricevuto ufficialmente l'assegno di 13 milioni che Ciampi ha voluto donare alla Sezione per l'acquisto di attrezzature informatiche, dopo che gli alunni stessi Gli avevano inviato una lettera, accogliendo il Suo invito fatto ad inizio d'anno scolastico dall'Altare della Patria. Nel Suo discorso il Presidente incoraggiava gli alunni della Scuola italiana a "pretendere" di avere le opportune attrezzature informatiche, i necessari "punti Internet" e, molto paternamente, invitava a "scriverGli direttamente", definendosi "loro Presidente". L'occasione calzava a pennello con la situazione disastrosa in cui versa la Sezione, dotata di vecchie attrezzature, per lo pi¨ non funzionanti, assolutamente inadeguate alla didattica nello specifico. La lettera denunciava, inoltre, la parziale mancata concessione di quanto legittimamente acquisito con i premi in denaro relativi ai concorsi vinti, nonostante le pressanti e reiterate richieste inoltrate. Gli alunni hanno subito risposto a Ciampi con una cassetta VHS dove, con entusiasmo goliardico, in un'atmosfera gioiosa e scherzosa, hanno espresso gratitudine al "loro" Presidente. Qui a lato alcuni frames tratti dal video inviato che si concludeva tra sventolii di bandiere e... dall'irruzione di Garibaldi con la spada sguainata! Un bel successo per la Sezione e.. un bel colpo per la burocrazia che ancora soffoca, scoraggia ed opprime le migliori forze della Scuola italiana.

tre alunne
due ragazzi
sbandieratori
La lettera del Segretariato Gen. della Presidenza della Repubblica che invita chi di dovere a "dare risposta sollecitamente" alle attese degli studenti dell' Istituto d'arte di Firenze (click sull'immagine per ingrandire).

Il video "Grazie, Presidente!"

 

home page